STRATEGIE EDUCATIVE

Alcune semplici idee

Abbiamo elaborato alcune strategie che i docenti possono  mettere in atto nella gestione della pratica educativa, sia durante attività in presenza che in momenti di didattica a distanza.

Sperimentale e facci sapere che cosa ne pensi e in che modo hanno reagito i tuoi studenti. Se hai nuove idee, proponicele!

Prima di affrontare l'autrice, chiedi a ciascuno studente di raccogliere informazioni diverse. Usa l'ora di lezione per mettere assieme le conoscenze acquisite, seguendo i principi della flipped classroom. Puoi stimola l'interazione e il dibattito assegnando a più di uno studente lo stesso argomento: le informazioni raccolte si completeranno a vicenda.

Dopo aver introdotto l'autrice, scrivi sulla lavagna gli argomenti che vuoi trattare e dividi la classe in gruppi. Procedi con un'azione di scaffolding e di apprendistato cognitivo per guidare l'interazione con l'assistente e assegna di volta un punto per ogni informazioni ottenuta. In questa situazione, un dispositivo Google Home sarebbe perfetto!

Fornisci l'assistente come occasione per lo studio individuale, prima o dopo aver introdotto l'autrice.
Liberati dall'idea dei confini del libro e guida lo studente nel suo percorso di scoperta! Non c'è niente di più bello di interpretare lo studio come un labirinto: favorirai l'emergere di un processo intellettivo sempre rivolto all’indagine (apprendimento per scoperta).

Proponi ai tuoi studenti di creare un nuovo assistente impiegando Dialogflow e introducili al mondo dell'intelligenza artificiale (digital authentic learning). Contattaci, possiamo guidarti e supportarti nella realizzazione, a patto che tu voglia costruire assieme a noi un prodotto gratuito e che contribuisca alla costruzione di una conoscenza collettiva.

Mockup della versione per Telegram
MAPPA DEI CONTENUTI

L'epoca e il contesto politico: Pittaco e Mirsilo
La nascita e la morte
La famiglia: il marito, la figlia, i genitori e i fratelli
I luoghi: l'isola di Lesbo, Ereso e Mitilene
L'esilio in Sicilia
Il presunto suicidio e la leggenda di Faone
La professione e il ruolo sociale 
Alceo e il suo ruolo politico
La sessualità e le passioni

La lirica corale e la lirica monodica
I poeti lirici
Gli altri poeti sull'isola di Lesbo

Il tiaso e le discipline ivi impartite
Le allieve (Telesippa, Girinno, Mnasidica, Gongila, Irene...)
Le allieve del passato (Gongila, Anattoria, Attide...)
Gli altri tiasi e le altre sacerdotesse (Metrodora, Artemide, Gorgò) 
Le Muse e le Cariti
Afrodite

L'ἀβροσύνα
Le forme dell'amore
Il concetto di γλυκύπικρον
La gelosia e la sopportazione
La vecchiaia e la morte

Il pubblico
Le fonti di ispirazione
Le tematiche affrontate
I miti: Elena di Troia, Eos e Titono
Il femminismo ante litteram

La lingua, lo stile e le figure retoriche
Il dialetto eolico e le differenze rispetto all'attico
Il metro: ipponatteo, strofe saffiche, distico elegiaco
Il Priamel

fr. 1 Voigt - Inno ad Afrodite
fr. 10 Voigt - Carme dei fratelli
fr. 16 Voigt - La cosa più bella
fr. 31 Voigt - Ode della gelosia
fr. 55 e 147 Voigt - Sulla morte
fr. 104 Voigt - Epitalamio
fr. 58c Voigt - Carme della vecchiaia
Ulteriori componimenti (es. "Recita una lirica a tua scelta")

I papiri di Ossirinco
L'organizzazione dell'opera
Il ruolo di Eva Maria Voigt
I traduttori

Alceo e i lirici greci
Corinna, Anite e Nosside
Erodoto
Aristofane
Plauto
Catullo
Orazio, Marziale e Giovenale
Lucrezio
Ovidio
Apuleio
Il Rinascimento: Boccaccio e Petrarca
Il Romanticismo
Giacomo Leopardi e "Ultimo canto di Saffo"
Alda Merini

Raffigurazioni artistiche

Saluti, formule di cortesia e convenevoli
Emozioni, stati d'animo e azioni
Omaggi, offerte, apprezzamenti e insulti
Epiteti (v. "Come ti chiami?")

Appunti scolastici e universitari, libri di testo, manuali e saggi sono stati indispensabili per la stesura dei contenuti. Tra questi citiamo:

Casertano, M. & Nuzzo, G. (2011) Storia e testi della letteratura greca. Palumbo;

Di Benedetto, V. (1987) Saffo - Poesie. BUR;

Neri-Cinti, Saffo: poesie, frammenti e testimonianze, Rizzoli 2017

Ferrari, F., Rossi, R., Lanzi, L. (2012) Bibliotheke. Cappelli;

Gentili, N. & Catenacci, C. (2007) Pollinia. Poesia greca arcaica. D'Anna;

Guidorizzi, G. (2012) Letteratura greca. Einaudi;

Lippi, D. (2012) Appunti delle lezioni di Letteratura greca tenute durante l'a.s. 2011/2012 presso il Liceo Classico "G. Carducci" di Viareggio;

Medda, E. (2017) Appunti del corso di Filologia greca tenuto nell'a.a. 2016/2017 presso l'Università di Pisa;

Neri, C. (2011) Lirici greci - età arcaica e classica, Carocci;

Tedeschi, G. (2015) Saffo: frammenti. Antologia di versi con introduzione, testo, traduzione, commento". EUT.

UN SOLO PUNTO DI PARTENZA

Il valore dell'Universal Design for Learning

"La poetessa Saffo" è stata progettata seguendo alcuni dei principi elencati nelle Linee Guida del Center for Applied Special Technology. Pertanto, nasce come strumento universale, cioè adatto a tutte le tipologie di apprendenti, senza la necessità di adattamenti posteriori. 

1

Molteplici mezzi di rappresentazione dei contenuti

La possibilità di interagire attraverso la propria voce o in forma scritta, senza vincoli particolari, non pone limiti a studenti con disabilità o Disturbi Specifici dell'Apprendimento

2

Molteplici mezzi di azione e di espressione 

La mancanza di un percorso prestabilito e la libertà data al discente nella formulazione degli interrogativi sono fondamentli per un apprendimento student-oriented

3

Molteplici mezzi di coinvolgimenti

La varietà dei feedback e la presenza di approfondimenti, carte geografiche, raffigurazioni e link contribuiscono a rinforzare l'interesse e a stimolare la costruzione della conoscenza

KNOWLEDGE BASE

© 2020 - Un progetto di Alessandro Iannella - Licenza CC BY-NC-ND 4.0 - Leggi la Privacy Policy.